Allevamento

 

Allevamento del Fragim Allevamento Del Fragim

Dalla concessione dell'affisso ad oggi, il mio allevamento si è proposto l'obbiettivo di allevare dei setter che soddisfino le esigenze dei cacciatori cinofili "in particolare i cacciatori di beccacce", ma nello stesso tempo un cane versatile a qualsiasi tipo di selvaggina: da utilizzare nella caccia cacciata, e nelle prove di lavoro, senza allontanarsi mai dai canoni dello standard di razza.

In particolare selezionare un setter, che soddisfi personalmente quelle che sono le mie esigenze di cacciatore di beccacce, ovvero un cane che abbia in primis senso del selvatico e venaticità; ma anche animus e temperamento.


Allevamento del Fragim Allevamento Del Fragim

Ovvero un cane che sappia soffrire alle asperità del terreno di elezione per la caccia alla beccaccia, classico dei territori della calabria ed in particolar modo del Pollino: terreni difficili, che non concedono giornate di caccia con numeri di incontri stratosferici, ma tali da poter garantire di testare le qualità naturali di un cane, e nello stesso tempo di metterlo a dura prova, senza mai dimenticare le qualita' stilistiche e morfologiche che un setter deve possedere, per appagare l'occhio soprattutto nelle giornate di magra.


Allevamento del Fragim Allevamento Del Fragim

Galoppatoio Setter Inglesi Galoppatoio per cuccioli


Anche se l'obbiettivo primario rimane la selezione zootecnica sempre più scrupolosa nella caccia vera, e nelle prove di lavoro specialistiche, "ottimo strumento" ideato dall'enci, e dalle società specializzate di razza, per valutare il lavoro di allevatori ed addestratori, ma principalmente per segnalare i migliori riproduttori, in modo da garantire un setter che si avvicini sempre di più allo standard di razza e soddisfi le esigenze dell'utilizzatore finale (cacciatori cinofili ed appassionati della razza).

continua >>

Allevamento setter inglesi


L'allevamento del Dott. Impoco ha ottenuto l'affisso già da 10 anni e opera una selezione genetica sul terreno di caccia, in modo da ottenere risultati sia nall'attività venatoria che nelle prove di lavoro, in modo da selezionare soggetti che sappiano fare bene il loro lavoro e distinguersi in entrambi le discipline rispettando i canoni dello standard di razza.